Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

  • images/slide/1.jpg
  • images/slide/2.jpg
  • images/slide/3.jpg
  • images/slide/4.jpg
  • images/slide/5.jpg
  • images/slide/6.jpg
Categoria: Siena / Palio / Territorio
Prezzo: 15,00
ISBN: 9788899873103
Luogo: Siena
Anno: 2017
Link: Link COMPRA ORA

Recensione

I fatti dell’agosto del 1966 hanno segnato la storia di tutte le Contrade in quanto furono all’origine della prima applicazione, resa effettivamente esecutiva, della giustizia paliesca, con - purtroppo - due Palii di squalifica alla Torre e un Palio di squalifica al Valdimontone.

Alla Contrada della Torre però quel Palio - e soprattutto i clamorosi avvenimenti della sera del 16 agosto, a carriera non ancora rinviata - ha lasciato una importante eredità: la “Congrega della Paglietta”. Infatti, come viene detto nel libro, in preparazione della festa titolare successiva del 1967 per la quale era previsto il rinnovo delle monture per il “Giro”, un gruppo di “ragazzi” più o meno giovani decise di rispondere “ad una palese ingiustizia fatta dal Commissario Padalino che aveva comminato alla Contrada della Torre due Palii di squalifica”, sfilando in occasione del rientro della comparsa il 30 luglio 1967, dopo i monturati, all’antica tradizione: pantaloni e camicia bianca, fusciacca rossa e paglietta in testa. In questo modo si voleva dimostrare a tutta la città che la forzata assenza sul tufo non aveva scalfito il nostro orgoglio, la nostra passione, la nostra unità: anzi, per reazione, quell’episodio aveva fornito altra linfa alla vitalità e inventiva della Contrada stessa.

Nacque così un’organizzazione di Contrada, che taglia quest’anno l’invidiabile traguardo dei 50 anni, che lavora nella Torre e per la Torre, punto di riferimento per tutta la Contrada.

Nelle pagine di questo volume viene delineata e raccontata la storia della Congrega.

 

Free Joomla! template by Age Themes